SETTIMANA DELLA CULTURA DI ROMA


Anche quest’anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali promuove la Settimana della Cultura che si svolgerà sul territorio nazionale dal 16 al 25 aprile 2010. Il Comune di Roma Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione – Sovraintendenza ai Beni Culturali – aderisce a questa importante iniziativa con un ricco calendario di appuntamenti nei musei, nelle ville, in vari siti d’interesse culturale, artistico e archeologico della città che saranno fruibili gratuitamente.
Una proposta culturale che comprende strutture museali del Sistema Musei Civici di Roma gestite da Zètema Progetto Cultura, in cui oltre a visitare mostre temporanee – come “Percorsi del 900 romano dalla Galleria Comunale D’arte Moderna” al Casino dei Principi di Villa Torlonia – si possono effettuare percorsi di didattica museale. Al Museo Napoleonico, ad esempio, il tema analizzato – l’eredità di una famiglia tra universalismo e identità: da Napoleone a Charlotte – coinvolge il patrimonio storico-artistico museale mettendo in risalto la singolarità della biografia dei personaggi storici analizzati.
Nell’ambito degli itinerari in città, ampia scelta tra siti archeologici – come l’Auditorium di Mecenate o il Teatro di Marcello -  e luoghi curiosi, come il Monte de’ Cocci di Testaccio o la città giardino della Garbatella.
Chi predilige il verde può scegliere le passeggiate nelle ville: naturaliste, nei Giardini Segreti di Villa Borghese, o culturali, nei Musei delle Ville – alla Casina delle Civette e al Casino dei Principi di Villa Torlonia – tra i viali ricchi di memorie risorgimentali di Villa Glori o nella splendida Villa Pamphilj.

Siti visitabili sul territorio:
Auditorium di Mecenate (Largo Leopardi angolo Via Merulana)
Area archeologica del teatro di Marcello (Via del Teatro Marcello angolo Via Montanara)
Monte Testaccio o Monte de’ Cocci (Via Galvani angolo via Zabaglia)
“La Garbatella”: un itinerario alla scoperta di una “città giardino” fondata nel 1920 (Piazza Bartolomeo Romano 8,di fronte al teatro Palladium)
Il Mausoleo ed Ossario Garibaldino e le memorie risorgimentali del Gianicolo (Via Garibaldi 29 E) max 25 persone
Il Museo e il Teatro Argentina (di fronte alla biglietteria del Teatro Argentina) max 15 persone
L’arte e la memoria: il Complesso Monumentale del Cimitero del Verano (Piazzale del Verano, ingresso principale)
La Fontana dell’Acqua Acetosa e il suo parco, la storia e il recente restauro (Via dei Campi Sportivi angolo Via Enrico Elia)
La Fontana delle Tartarughe (Piazza Mattei)
La Casa dei Cavalieri di Rodi (Piazza del Grillo,1 angolo Via Campo Carleo) max 25 persone
Villa Borghese: Giardini Segreti (Via Parco dei Daini  lato Museo Galleria Borghese)
Villa  Glori – il parco delle sculture (Viale di Villa Glori, ingresso principale della villa)
Villa Pamphilj (via Aurelia Antica 183)
Villa Ada (ingresso Via Salaria 275 B)

Prenotazione obbligatoria tramite il call-center 060608 fino alle ore 19.00 del giorno precedente la visita, secondo il numero massimo di partecipanti previsto dalle caratteristiche del sito.

Strutture del Sistema Musei Civici del Comune di Roma che partecipano all’iniziativa:
Centrale Montemartini
Museo Napoleonico
Museo Pietro Canonica
Musei di villa Torlonia-Casina delle Civette-Casino Nobile-Mostra: percorsi del ‘900 romano
Museo delle Mura
Museo Bilotti
Villa di Massenzio

Prenotazioni presso le biglietterie dei musei civici non prima di un’ora dall’inizio della visita stessa.
Numero massimo di partecipanti ogni visita trenta persone, tranne alla Casina delle Civette di Villa Torlonia dove ne sono previste venticinque.