Domenica mattina tra musica e fotografia


Per tutto l’inverno, a partire da domenica 20 novembre 2011 e per sei domeniche fino all’8 gennaio 2012, data di chiusura della mostra di Milton Gendel attualmente in corso, al Museo Carlo Bilotti nel cuore di Villa Borghese, con lo stesso biglietto di ingresso al museo e alla mostra (7 euro), sarà possibile godere di concerti che spaziano dalla musica classica più tradizionale, al jazz alla musica contemporanea, che inizieranno sempre alle ore 12.00. Presentando il biglietto del museo acquistato la mattina del concerto, si otterrà uno sconto del 10% sulle consumazioni presso la caffetteria della Casina del Lago.
Si può iniziare quindi con la visita alla mostra fotografica “Milton Gendel: una vita surreale. Opere e fotografie tra Roma, New York e Shanghai”. Se ne potranno ritrovare le fascinazioni nel concerto di musica dal vivo nelle sale del Museo Carlo Bilotti. Si potranno condividere le sensazioni stimolate dalle foto e dalla musica durante un aperitivo alla Casina del Lago.
Protagonisti del primo concerto, domenica 20 novembre 2011 alle ore 12.00, sono i MONTEVERDE STUDIO TRIO: Paolo Zampini (flauto), Massimo Melodia (chitarra) e Filippo Saccucci (Basso) con una proposta musicale dal titolo “Famous and infamous: il gioco scorretto dei brani più noti”. Miles Davis, Errol Garner, Cole Porter, George Gershwin, A. C. Jobim, Herbie Hancock Grandi musicisti e interpreti per brani che tutti conoscono, Zampini, Melodia e Saccucci esploreranno in modo sorprendente ed inconsueto, attingendo ai generi musicali diversi che contraddistinguono la loro carriera e la loro sfaccettata esperienza. “Il gioco scorretto” del titolo, infatti, non è da intendere come “sleale”, ma “non convenzionale”.
La mostra “Milton Gendel: una vita surreale. Opere e fotografie tra Roma, New York e Shanghai”, a cura di Peter Benson Miller, Barbara Drudi e Alberta Campitelli, offre l’opportunità di ammirare 85 fotografie autoriali di Milton Gendel, accompagnate da un’ampia scelta di disegni, stampe e dipinti dei suoi amici artisti (Burri, Toti Scialoja, Tancredi, Afro, Ettore Colla, Mimmo Rotella, Jean Hélion, Robert Motherwell, Alexander Calder, Willem De Kooning, John Rudge e Stanley William Hayter), insieme con documenti, disegni e oggetti provenienti dall’archivio Gendel.

Programma

27 novembre 2011 ore 12.00
ROCCO DE ROSA
Rocco De Rosa (pianoforte), Pasquale Laino (Sax tenore e soprano, clarinetto, duduk, zampogna), Antonio Franciosa (cajon, tamburi a cornice). Una memoria sonora collettiva, indissolubilmente legata al sud dell’Italia, alla sua cultura e alle sue tradizioni.

4 dicembre 2011 ore 12.00
WALTER FISCHETTI
Claude Debussy – un viaggio alla scoperta delle suggestioni della natura.

11 dicembre 2011 ore 12.00
ENRICO ZANISI
Quasi troppo serio – impressioni e contaminazioni tra Bach e Bacharach.

18 dicembre 2011 ore 12.00
VALERIA VETRUCCIO
Romantic and jazzy – la musica “romantica” attraverso un secolo.

8 gennaio 2012 ore 12.00
LUCA BERNARDINI
La memoria del Sole – Dal Sol Levante alla Grande Mela, unire i luoghi e dilatare il tempo – Percorso sulle note di R. Sakamoto, P. Glass, Y. Tiersen, M. Nyman, K. Emerson.