Un’immersione archeologica ti migliora la vita


Noi che abitiamo a Roma siamo forse quelli che di Roma conoscono meno il patrimonio culturale della città. Se non fosse stato per una serie di documentari che ho girato come regista probabilmente non sarei entrata nel cuore di queste meraviglie che ci circondano, davanti alle quali passiamo quotidianamente con assoluta indifferenza. Tuttavia sento ugualmente il bisogno di tornare ad immergermi dentro il fascino dei resti di un glorioso passato e se lo faccio ne esco come arricchita da un senso di benessere. Perciò suggerisco a chi ci legge di deviare per una volta il percorso degli ipermercati, a favore di una vistita ad un sito archeologico che oltretutto fa respirare il portafoglio.
Grazie alla Sovraintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma, nel mese di ottobre sarà possibile partecipare a visite guidate in alcuni siti archeologici di Roma di grande interesse storico e culturale. Gli itinerari saranno curati gratuitamente da archeologi della Sovraintendenza.
Questo il programma:

LA VILLA DEI GORDIANI
sabato 4 ottobre ore 10.00
Appuntamento: via Prenestina, angolo via Olevano Romano.
Ingresso gratuito. Visita a cura della dr.ssa M. Buonfiglio
Parco archeologico situato presso il III miglio della via Prenestina, che contiene i resti di una vasta villa patrizia che prende nome dalla famiglia imperiale del III sec. d.C.

MITREO DEL CIRCO MASSIMO
giovedì 9 ottobre ore 15.30 – sabato 25 ottobre ore 11.00
Appuntamento: chiesa di S. Maria in Cosmedin. P.zza della Bocca della Verità, 16
Ingresso € 3.00 (ridotto € 1.50). Visita a cura della dr.ssa M. Buonfiglio
Vasto edificio del II sec. d.C., più volte modificato, il cui pianterreno nel III sec. d.C. fu adattato a mitreo. In buono stato di conservazione e con una ricercata decorazione marmorea.

MAUSOLEO DI LUCILIO PETO
domenica 12 ottobre ore 11.00
Appuntamento: via Salaria 125 a
Ingresso € 3.00 (ridotto € 1.50). Visita a cura della dr.ssa C. Termini
La tomba è a pianta circolare, costituita da un tamburo (circa 34 metri di diametro per una altezza di 16 metri) con il nucleo in opera cementizia, rivestito da un paramento in blocchi di travertino compreso tra due semplici comici a dentelli. La copertura era con buona probabilità costituita da un tumulo di terra conico.

I SEPOLCRI E GLI ACQUEDOTTI REPUBBLICANI
mercoledì 29 ottobre ore 15.00
Appuntamento: via Statilia angolo via S. Croce in Gerusalemme
Ingresso 3.00 (ridotto 1.50) euro. Visita a cura della dr.ssa S. Ciocca
All’incrocio di via Statilia, furono rinvenuti nel 1916 alcuni sepolcri Repubblicani, risalenti al 100 a.C. circa e interrati nel secolo successivo. Il più antico consta di una facciata a blocchi di tufo in cui si apre una porta centrale, fiancheggiata da due scudi rotondi ricavati dai blocchi della facciata. La piccola camera funeraria, tagliata in parte nella roccia, è coperta da una volta irregolare in “opus cementicium”, istoriata con i nomi dei proprietari. Più recenti (inizio del I sec. a.C.) sono gli altri sepolcri attigui e il colombario.

COLOMBARIO DI POMPONIO HYILAS
giovedì 30 ottobre ore 15.30
Appuntamento: parco degli Scipioni. Via Latina 10
Ingresso 3.00 (ridotto 1.50) euro. Visita a cura della dr.ssa C. Termini
All’interno del Parco degli Scipioni, tra la via Latina e la via Appia, una casetta in muratura è l’ingresso ad un sepolcro che per raffinatezza e perfetta conservazione delle sue decorazioni può essere considerato un gioiello d’arte funeraria. Tornato alla luce nel 1931, è semiipogeo. Il ritrovamento di un’urna cineraria, ora conservata al Palazzo dei Conservatori, appartenente ad un liberto di Antonino Pio, fornisce la prova che il colombario fu attivo fino al II sec.

Le visite guidate sono gratuite
Biglietto d’ingresso al monumento: € 3.00 intero; €1.50 ridotto
Info: 060608