IL DIVO E’ TRATTO


ildivoUn titolo a doppio senso per la mostra inaugurata ieri mattina al Museo della Civiltà Romana! Il tratto, nell’accezione del disegno, è quello del Maestro Gilles Chaillet, che attraverso la sua matita racconta in venti tavole il viaggio di un visitatore immaginario che giunge nella Roma antica.
Prima di arrivare sulla balconata soprastante il grande plastico della città, in gesso alabastrino del Gismondi, e poter godere del magnifico segno dell’artista francese, si passeggia lungo le sale sontuose, a contatto con le espressioni più significative della vita religiosa, politica e sociale della Roma dei Cesari. Un viaggio nella memoria che racconta l’origine della città e ci accompagna lungo i percorsi religiosi, politici e sociali, facendoci intuire la grandiosità dell’Impero.
Erano parecchi anni che non tornavo al Museo, e devo dire che me lo sono “divorato” come fosse la prima volta. Il suo fascino è quello di raggruppare in un unico luogo, enorme, interminabile, le riproduzioni in scala (ma spesso in scala 1:1) di quella Roma che doveva essere abbagliante per la sua bellezza, per i fasti e i marmi candidi.video-broccoli-ildivo
Sono sicura che il Sovraintendente Umberto Broccoli, come sempre grande comunicatore, con la sua affabile narrazione in questo video che ho girato ieri mattina, vi convincerà a non perdere l’occasione di questa mirabile passeggiata.

Più tardi pubblicherò anche le foto.