Il Manifesto della Donna Futurista


valentineNel centenario futurista, il giorno 8 marzo mi viene spontaneo divulgare il “Manifesto della Donna futurista” che Valentine de Saint-Point (nella foto) pubblicò nel 1912 e che preconizzava la completa emancipazione della donna.

Il fatto che Marinetti disprezzasse le donne come incarnazioni del ‘sesso debole’, della piccineria che tarpa le ali, schiave e schiavizzanti per amore, depositarie del pacifismo e del moralismo, ma apprezzasse le donne audaci che sfidavano gli uomini sul loro stesso terreno, è dimostrato anche dal fatto che la rivista “Italia futurista” ospitò gli scritti di diverse donne, poetesse e scrittrici. Pittrice e scrittrice era anche Benedetta Cappa, moglie di Marinetti, che ebbe un certo ruolo nel gruppo futurista.

QUI il Manifesto originale in PDF

Per chi desidera approfondire online la conoscenza del Movimento Futurista può trovare QUI una buona sintesi storica del Futurismo.