PASSAGGI SEGRETI – “Per le arti e per il denaro”


PassaggiSegretiAi Musei di Villa Torlonia, Casino Nobile, fino al 13 settembre. A cura di La Bilancia Produzioni. Regia di Roberto Marafante con Michele La Ginestra. Fonti letterarie: Petrolini, Stendhal, Belli.
Lo spettacolo ci racconta la Roma della prima metà dell’Ottocento dal punto di vista dei protagonisti che l’hanno vissuta gettando uno sguardo sull’ultimo periodo dello strapotere dei papi in quella che ancora non era la Capitale, mentre in Italia si concepiva l’unità nazionale. Nella sua magnifica veste, Villa Torlonia si apre al pubblico attraverso i sensi di chi la visse e ne godette negli anni Quaranta del XIX secolo. Il principe Torlonia divenne in quegli anni celebre in tutta Europa per il lusso delle sue feste. Passaggi Segreti accoglie il suo pubblico durante una festa degli anni Quaranta del’Ottocento che vide l’invito inizialmente riservato a nobili, regnanti e al papa estendersi a tutto il popolo fino ad ospitare oltre 20.000 persone. Tra questi, vi furono due figure di spicco della letteratura come il Belli, che ne elogiò «fuochi d’artificio, sparo di mortai, globi aerostatici, musica», e Stendhal che attribuì al principe due passioni «per le arti e per il denaro».

Biglietto: 20 euro (biglietteria Teatro de’ Servi: dal lunedì al venerdì 10.00-19.00; sabato 11.00-19.00; domenica 16.00-19.00).
Prenotazione obbligatoria: 06.6795130, http://www.passaggisegreti.it