Successi e novità tra le stelle del Planetario


planetario2 Dopo gli ottimi risultati dell’estate 2009, il Planetario e Museo Astronomico di Roma si prepara ad affrontare un autunno ricco di novità con performance, conferenze e approfondimenti.
Una scienza accattivante che incuriosisce ed emoziona allo stesso tempo. Questa offerta attira un pubblico sempre crescente e sarà ulteriormente arricchita nel corso dell’autunno con performance, conferenze e approfondimenti dedicati ad appassionati delle stelle e semplici curiosi.

Partendo dai numeri, va evidenziato come nei mesi di giugno, luglio e agosto, anche grazie alle aperture serali il Planetario ha registrato un aumento di oltre il 20% di pubblico rispetto allo stesso periodo del 2008. In 3 mesi più di 12.000 persone hanno affollato le sale del Museo e la cupola del Planetario assistendo ogni sera ad appassionanti spettacoli dal vivo.
A questi numeri vanno aggiunte le oltre 4.000 presenze agli eventi all’aperto.
Durante l’estate, inoltre, i visitatori hanno potuto visitare l’esposizione di 30 fotografie partecipanti al “I Concorso di Fotografia Astronomica del Planetario di Roma”. Il concorso, indetto in occasione della Notte dei Musei del 16 maggio, ha coinvolto gli appassionati di astrofotografia, invitandoli ad inviare le loro immagini del firmamento scattate sia con il telescopio sia con il semplice obiettivo.
Queste le 3 opere vincitrici che saranno premiate nell’incontro di oggi:
– Primo premio: Luna nel Capricorno di Claudio Paris
– Secondo premio: M17 di Alberto Tonelli
– Terzo premio: Saturno,Tethys, Rhea, Dione ed Enceladus di Gianluca Pompeo

Durante l’incontro un riconoscimento anche al migliore video pervenuto per la rassegna “YouMoon”, proiettato durante l’evento XLuna dal 20 al 26 luglio, autore Simone Figorilli.
Estate di successi quindi ma autunno di grandi novità.
In chiusura dell’Anno Internazionale dell’Astronomia (IYA2009) il Planetario di Roma si prepara a concludere le attività con numerosi eventi speciali, spettacoli e nuove produzioni:

– il 20 settembre alle 20.30 ospiterà la performance di teatro, musica e danza “La Terra Vista dalla Luna”

– il 25 settembre dalle 15.00 alle 2.00 di notte il Planetario sarà la sede italiana di “Light 2009”, una maratona di spettacoli, conferenze, presentazioni e installazioni per la Notte Europea dei Ricercatori organizzata in collaborazione con il CNR (ingresso gratuito)

– il 27 settembre alle 20.00 il Planetario mobile approderà al Giardino degli Aranci per una “Serata pubblica di osservazione e racconto del cielo estivo” in collaborazione con la Società Astronomica Italiana (SAIt)

– Ad ottobre il Planetario accoglierà il “Progetto speciale dedicato ai mondi extrasolari” e al loro antico profeta: Giordano Bruno; ripartirà inoltre il ciclo di conferenze mensili “Gli Incontri della Luna Piena” con: Alfonso Cavaliere (Università Roma2), Paolo Rossi, Marcello Fulchignoni (Università Paris – Meudon) e Luca Amendola (Max Plank Institut)

– A novembre/dicembre sarà inaugurata una mini “stagione teatrale” (con “La Matematica Sentimentale” di Pino Palladino, una produzione del Planetario di Roma in collaborazione con il gruppo CIAC e un monologo “astronomico” di Paola Minaccioni). Infine inaugurerà la Mostra “Astri e particelle” al Palazzo delle Esposizioni dove il Planetario organizzerà animazioni, visite, laboratori, conferenze ed eventi paralleli.

Un museo scientifico, il Planetario di Roma, che conferma la sua vocazione di vero e proprio teatro astronomico dove astrofili, appassionati di scienza e curiosi dell’Universo possono vivere interamente tutto il fascino magico dell’astronomia.