INFINITI SOLI, INNUMERABILI MONDI


locandinaFronte1Giovedì 8 ottobre ore 20.30 Campo dei Fiori ospita un importante momento di divulgazione scientifica  a cura de il Planetario di Roma con la partecipazione di Corrado Augias dedicato a Giordano Bruno. Sotto la sua statua si scoprirà l’affasinante mondo dei pianeti extrasolari con spettacoli, musica e osservazioni al telescopio.

“Esistono infiniti Soli. Innumerabili mondi ruotano intorno a questi Soli, similemente a come i sette pianeti ruotano intorno al nostro Sole. Questi mondi sono abitati da esseri viventi”. Con queste parole, nel 1584 Giordano Bruno anticipò di secoli una delle più affascinanti frontiere della moderna ricerca astrofisica, quella dei pianeti extrasolari e anche per questo fu accusato di eresia.
Nel corso della serata Corrado Augias ricostruirà la storia di Giordano Bruno attraverso un estratto del suo spettacolo “Le Fiamme e la Ragione” e dalla statua del filosofo lo sguardo salirà al cielo per individuare, anche fra le luci di Roma, i nuovi Soli.
Durante la serata infatti il pubblico sarà coinvolto in una singolare osservazione astronomica al telescopio: il transito di un lontano pianeta extrasolare, Tres-3b, davanti al disco del suo Sole. Un evento che renderà simbolicamente giustizia a Giordano Bruno, proprio al culmine dell’Anno Internazionale dell’Astronomia 2009.
Contemporaneamente, lo staff scientifico del Planetario di Roma – coordinato da Vincenzo Vomero e composto da Gabriele Catanzaro, Giangiacomo Gandolfi, Stefano Giovanardi e Gianluca Masi – condurrà uno speciale spettacolo astronomico, con video, immagini, contaminazioni letterarie e musicali, alla scoperta dei pianeti extrasolari e delle loro sorprendenti caratteristiche, fino all’ipotesi dell’esistenza di una nuova Terra. Sarà l’occasione per fare il punto su uno dei terreni più fertili della ricerca astrofisica contemporanea, che vede la scoperta di quasi un nuovo pianeta extrasolare al mese, contandone ormai quasi 400.
Campo dei Fiori sarà parzialmente oscurato per consentire l’osservazione delle stelle.
La ditta Auriga SpA fornirà una batteria di telescopi che saranno allestiti nella piazza per consentire al pubblico di ammirare con i propri occhi alcuni degli infiniti Soli.
L’evento è realizzato con il contributo dell’ Inaf – Istituto Nazionale di Astrofisica.

In caso di maltempo l’evento non avrà luogo.