GERARDO RUEDA A ROMA


rueda1Geometria e materia ai Mercati di Traiano

A differenza di altri artisti che hanno avuto la fortuna di esporre consapevolmente negli spazi dei Mercati di Traiano, Gerardo Rueda, scomparso nel 1996, non ha potuto scegliere le opere da mostrare. Tuttavia le trentadue sculture esposte al Foro sembrano create appositamente per questo luogo, al tempo stesso “urbano” e monumentale. Soprattutto la scelta dei materiali, l’acciaio, il ferro, il legno, si sposa armonicamente con le strutture recentemente create per valorizzare spazi e percorsi dei Mercati.
Le opere dello scultore spagnolo s’inseriscono a pieno titolo nell’ininterrotto dialogo tra gli ambienti dei Mercati di Traiano e la città che li circonda, integrandosi nel progetto interdisciplinare permanente all’interno del complesso che coinvolge architetti, archeologi, comunicatori.
Uno spazio culturale che ogni volta suscita commozione, e che percorrendolo pervade l’animo di uno stato di benessere quasi palpabile.rueda2
Se c’è una giornata bella e frizzante come quella di oggi non privatevi di una passeggiata ai Mercati di Traiano: ne uscirete arricchiti, oltretutto, dalla vitalità e dalla forza che le opere di Rueda riescono a comunicare.

QUI ci sono le foto che ho scattato ieri e che malgrado il maltempo riescono a dare un cenno della potenza vibrante dell’artista.