Disegno e Design – Brevetti e creatività italiani


DisegnoDesignCome nasce un oggetto? E come si evolve il suo progetto?
La creatività al servizio della produzione industriale: è questo il punto di partenza della mostra al Museo dell’Ara Pacis che intende focalizzare l’attenzione sugli aspetti progettuali che precedono la realizzazione di un oggetto.
Il percorso espositivo, che ripercorre un secolo di innovazione e di design italiano, è scandito dai brevetti di modello e di invenzione, preziosi documenti, in gran parte inediti, conservati presso l’Archivio Centrale dello Stato e l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.
Organizzata dalla Fondazione Valore Italia – che opera per la valorizzazione del made in Italy e del design italiano – e curata da Alessandra Maria Sette, la mostra prende le mosse dall’inizio del XX secolo e arriva alle ricerche più attuali, presentando un percorso suddiviso per settori merceologici (arredamento, moda, agroalimentare, trasporti).
L’iter espositivo è scandito dai preziosi certificati originali dei brevetti di molti prodotti, alcuni diventati delle vere icone del design e della produzione italiana, altri novità assolute.
A rendere questo viaggio ancora più affascinante e ricco è la presenza di molti di questi oggetti brevettati e di tutti quei materiali documentari – disegni, progetti, bozzetti, filmati, pubblicità, contributi audio – relativi alle invenzioni, alle aziende, alla loro storia e ai loro protagonisti, provenienti da archivi storici e musei d’impresa, da Rai Educational, da Radio 24 e da altri archivi privati, che aiuteranno meglio a raccontare le idee e la loro realizzazione.
E’ così possibile imbattersi con meraviglia nella mitica Vespa e nel nuovissimo lampadario Hope, nella tradizionale Moka Bialetti e nella avveniristica cucina Not For Food Berloni, nella futurista bottiglietta del Campari Soda e nel moderno sgabello Forchets, e ancora nella poltrona Vanity Fair, nella macchina da cucire Mirella, in una scarpa Ferragamo, ma anche nella raffinata collana Collezione Sapphire Flower di Bulgari, e scoprire attraverso i brevetti quanto le linee di un disegno e lo sviluppo di una tecnologia siano capaci di resistere nel tempo e di continuare ad ispirare nuova creatività.
La mostra si colloca nell’attività della Fondazione Valore Italia di progettazione dell’Esposizione Permanente del Made in Italy, e ha lo scopo di stimolare la consapevolezza dei visitatori sull’importante patrimonio creativo che caratterizza il sistema produttivo nazionale. L’iniziativa si inquadra nell’ambito dell’azione posta in atto dal Ministero dello Sviluppo Economico per la lotta alla contraffazione e per la valorizzazione dello stile e della creatività italiani.

Qui le foto scattate ieri poco prima dell’affollatissima inaugurazione alla quale ha partecipato il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola.
A breve i video dell’evento.