William Klein ai Mercati di Traiano


Inaugurata oggi a Roma ai Mercati di Traiano la mostra William Klein, Roma – fotografie 1956 – 1960. L’esposizione sarà aperta al pubblico dal 14 aprile al 25 luglio.
Nel 1956 un giovane William Klein, pittore, grafico e fotografo, reduce dal successo del suo libro-diario fotografico su New York, arriva a Roma invitato da Fellini come aiuto regista del suo nuovo film, Le notti di Cabiria. Il film subirà dei ritardi ma Klein a Roma, con la sua macchina fotografica, percorre a lungo la città in compagnia di Fellini e di altre guide d’eccezione (Pasolini, Flaiano, Moravia, ecc.). L’atmosfera è quella magica degli anni Cinquanta e il giovane fotografo americano realizzerà su Roma un nuovo affresco fotografico, magistrale e potente.
Il lavoro di Klein su Roma è diventato una pietra miliare della cultura visiva e un riferimento irrinunciabile per ogni fotografo. Nel 1958 divenne anche un celebre libro, pubblicato in Italia da Feltrinelli. In quelle pagine le immagini, innovative, dissacranti, sorprendenti come nello stile dell’autore, si accompagnano ai testi degli illustri “amici” e a una raccolta di notazioni curiose, di brevi appunti di viaggio che rendono il racconto visivo unico e sempre percorso da una intelligente e gustosa ironia. Roma di Klein, una delle raccolte più celebri della storia della fotografia; è la testimonianza di una visionarietà sorprendente e insieme, un atto di amore verso questa città.

Oggi, a cinquant’anni esatti, una mostra e il volume che l’accompagna, celebrano questo omaggio fotografico restituendo tutta la magia di quegli anni e la sorprendente profondità dello sguardo di Klein.

© William Klein

Inedita come mostra, Roma di Klein è la conferma di un genio della fotografia e la registrazione di un periodo d’oro della nostra città.
La mostra, presentata nei Mercati di Traiano che per l’occasione rinnovano la tradizione delle grandi mostre fotografiche, raccoglie sessanta immagini, tutte in grande dimensione, inserite in uno dei luoghi più affascinanti e emblematici di Roma. Manifestazioni di piazza, passeggiate per i Fori, domeniche a Ostia, scene di vita quotidiana e set di moda: tutto avviene negli incredibili scenari della città eterna.
Le immagini dialogano con la storia della città in un rimando di voci e presenze, tra la Roma classica, la Roma degli anni Cinquanta e quella di oggi.

© William Klein

© William Klein

Nato a New York nel 1928 da una famiglia ebrea di origine ungherese, William Klein all’età di 18 anni passa due anni nell’esercito d’occupazione e si stabilisce poi a Parigi per diventare pittore. Nel 1954 torna a New York e lavora a una sorta di diario fotografico che uscirà due anni dopo in un volume disegnato dallo stesso autore, Life is Good & Good for You in New York, che gli varrà il premio Nadar. Raggiunge Fellini a Roma per fargli da assistente. Alla fine degli anni ’50 si avvicina al cinema al quale si dedicherà in maniera esclusiva per alcuni anni realizzando diversi film. Negli anni ’80 torna alla fotografia e pubblica numerosi libri. Il suo lavoro viene esposto in tutto il mondo e riceve molti premi e riconoscimenti. Innumerevoli i lavori, i libri, i progetti realizzati da questo poliedrico e instancabile artista. Nel 2008 pubblica il volume Contacts edito da Contrasto, che accompagna la mostra omonima.

QUI le foto della mostra presentata stamattina alla stampa.