Montemartini Blue Note: MAURIZIO GIAMMARCO JAZZ4


Stasera e domani alla Centrale Montemartini si esibirà il “Maurizio Gianmarco Jazz Quartet” con Maurizio Giammarco ai sassofoni, Luca Mannutza al pianoforte, Francesco Puglisi al contrabbasso e Marcello Di Leonardo alla batteria.
Un quartetto nato inizialmente per celebrare la musica di Johnny Griffin, ma che subito si è distinto per la grande capacità interpretativa e il particolare affiatamento artistico dei componenti. Con i Jazz4 Maurizio Giammarco non solo propone i brani più recenti della sua produzione ma, al contrario di quanto accadeva nelle sue precedenti collaborazioni, getta anche uno sguardo retrospettivo su tutto il suo passato di compositore e di appassionato di jazz.
Il tipico quartetto jazz, formato da sax, piano, basso e batteria, resta una delle formazioni più amate da Maurizio Giammarco, come si evince facilmente guardando alla sua ormai quasi quarantennale carriera musicale e al suo passato discografico, dove spiccano importanti lavori con Franco D’Andrea, Phil Markowitz, Art lande e l’Heart Quartet (con Grossi, Leveratto, Melani: il suo gruppo di riferimento dal ’93 al ’97).
Questa nuova formazione, nata “per il puro piacere di suonare” in occasione di un tributo al recentemente scomparso gigante del sassofono Johnny Griffin, e rivelatasi da subito una combinazione particolarmente magica ed eccellente, si differenzia un po’ dalle precedenti esperienze per una minore presenza di brani originali e una voglia invece maggiore di riaccostarsi, riscoprire e riproporre tesori nascosti pescati dalla letteratura del jazz. Un bacino storico immenso, sul quale si vuole gettare uno sguardo a 360 gradi, ormai maturo e trasversale, guidati soprattutto da un fondamentale e molto semplice impulso: l’immenso amore per questa musica.

A seguire winebar sui ballatoi della Sala Caldaie