CARAVAGGIO: L’esilio di un uomo alla ricerca di Dio


Lo spettacolo teatrale CARAVAGGIO – L’ESILIO DI UN UOMO ALLA RICERCA DI DIO sarà di scena lunedi 26 luglio alle ore 22.00 presso il Cortile di Palazzo dei Conservatori dei Musei Capitolini.
Siamo agli inizi del 1600, il pittore Michelangelo Merisi da Caravaggio uccide Ranuccio Tomassoni in una rissa. In fuga dalla pena di morte e dalla propria travagliata esistenza, Caravaggio ricerca la sua verità, attraverso la pittura e le disquisizioni con amici, amanti, protettori e carnefici. La costante e sentita ricerca di Dio e di un interpretazione autonoma del senso della vita, attraverso la pittura immetterà il protagonista in una serie di vicissitudini votate al contenzioso costante con autorità e convenzioni religiose e artistiche.
Lo spettacolo, scritto da Richard Vetere, drammaturgo americano candidato al Premio Pulitzer, debutta a Roma con un’anteprima sul colle più prestigioso per continuare a celebrare il pittore definito «rockstar» per il record di visite registrate durante la mostra delle Scuderie del Quirinale.
La prima è stata al Silk Road Theater di Chicago nel 2006, poi con un’altra regia ha partecipato alla rassegna di nuove opere Playground Series del Manhattan Theater Source di New York, ed entrambe le versioni hanno avuto un ottimo successo sia di pubblico che di critica.
“Caravaggio, l’esilio di un uomo alla ricerca di Dio” è stata adattato da Andrea Piedimonte in collaborazione con Stefano Veneruso che è anche il regista.
A cura dell’Associazione Culturale SHOWBIZ
Ingresso con biglietto 12 euro.