Second Life: IN NOME DELLA ROSA stasera al MiC


“In nome della Rosa”, la bellissima mostra in corso ai Musei di Villa Torlonia – Casina delle Civette, é una di quelle esposizioni che si prestavano alla scommessa della ri-creazione in Second Life, tramite un’installazione immersiva che potesse mettere in evidenza i ritmi curvilinei, tipici dello stile liberty, ricorrenti negli oggetti esposti al Museo.
Dopo varie progettazioni e ripensamenti, finalmente stasera al MiC, l’isola dei Musei di Roma Capitale in Second Life, s’inaugura l’installazione che offrirà ai residenti del metaverso di tutto il mondo di ammirare una parte dei pezzi in mostra alla Casina delle Civette.
“In nome della Rosa” nel metaverso è un momento di magia creato non solo dalle magnifiche opere scelte dalle curatrici della mostra reale, ma anche dal lavoro di chi quelle opere le ha ricreate e rielaborate tramite gli strumenti tecnologici in 3D. Come nella mostra reale, anche in quella virtuale le curatrici, builder, sculpter, grafiche, sono donne, persone che stanno percorrendo il futuro con il loro estro creativo e la conoscenza delle tecniche di costruzione del 3D più complesse: Caterina Greco (aka Rumegush Altamura) per le strutture realizzate con sculpt e prim, ma anche di oggetti elaborati con Blender; Patrizia Nofi (aka Patrizia Blessed) per i gioielli sculpt, gli oggetti realizzati con Blender e per la sua meticolosità nel posizionare perfettamente ogni elemento dell’installazione; la builder Salima Mila Venditti (aka Mila Tatham) per l’impianto scenografico e per le creazioni fashion SoliDea FoliEs; Viviana Capraro (aka Yaia Nishi) per gli sculpt con Blender del vasellame. Ed infine io (aka Mexi Lane) che, oltre ad aver diretto l’operazione globale, ho rielaborato con Photoshop e trasformato gelosamente ogni texture reale degli oggetti della mostra in “tessuto virtuale”.
Stasera, in occasione dell’inaugurazione, Katiuscia Vollmar, Dahlia Joubert, giada Oh, indosseranno le creazioni di *SoliDea FoliEs*.
Un lavoro di squadra, realizzato nei ritagli di tempo e nelle notti insonni da donne che lavorano o studiano, fatto con passione e capacità tecnica oltre che creativa, che meriterebbe riconoscimenti un po’ più sostanziosi dei ricorrenti e apprezzati applausi. La strada è quella giusta, il futuro è adesso e domani… sarà una realtà tangibile per chiunque.
Noi continuamo fiduciose il nostro percorso!😉

Vi aspettiamo alle 22.30 al MiC!
SLurl: http://slurl.com/secondlife/MiC/204/154/40