RITRATTI. Le tante facce del potere: Attività didattiche-educative


Nell’ambito dell’ampio programma di attività didattiche, frutto della migliore collaborazione tra Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale, Musei Capitolini, Zètema Progetto Cultura, Mondo Mostre, Accademia di Belle Arti di Roma, Accademia di Costume e Moda – Roma, Istituzione Biblioteche, dal 7 giugno al 20 settembre si svolgerà, presso le Sale Didattiche dei Musei Capitolini, un ciclo di 5 incontri in concomitanza con la mostra “Ritratti. Le tante facce del potere”, curati da Miriam Mirolla, docente di Psicologia dell’Arte e di Teoria della Percezione e Psicologia della Forma presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
Il primo di questi appuntamenti, Principi di Sperimentazione Eventualista, rivela e dispiega l’orizzonte teorico entro cui la sperimentazione è avvenuta. Una sperimentazione originale e multiforme che è avvenuta all’insegna di una teoria estetica totale, l’Eventualismo.

PRINCIPII DI SPERIMENTAZIONE EVENTUALISTA
7 giugno 2011, ore 17.00 – 20.00

Gli esperimenti ideati da Miriam Mirolla con gli studenti dei corsi di Psicologia dell’Arte e Teoria della Percezione e Psicologia della Forma dell’Accademia di Belle Arti di Roma, hanno un unico filo conduttore: i principii di sperimentazione Eventualista. L’Eventualismo costituisce la piattaforma teorica da cui scaturisce l’intera sperimentazione attuata nei Musei Capitolini. Quali sono i principii teorici fondamentali dell’Eventualismo? Come si è dipanata la storia di Jartrakor-Centro di Ricerca e Studi Sperimentali dagli anni Settanta a oggi? Che ruolo ha avuto la più che trentennale Rivista di Psicologia dell’Arte? Chi sono i protagonisti di questa originale e appassionante avventura artistica e scientifica? Nelle Sale Didattiche sono esposte le più importanti pubblicazioni dell’Eventualismo e sull’Eventualismo, sono illustrate alcune tra le più interessanti procedure sperimentali e le numerose documentazioni storiche della lunga attività eventualista. L’Eventualismo si rivela dunque come un’esperienza collettiva ancora in via di evoluzione, oggi più che mai caratterizzata da una promettente fase di espansione internazionale.  All’evento prenderanno parte alcuni tra i protagonisti della storia eventualista: Sergio Lombardo, Stefano Mastandrea, Paola Ferraris, Luigi Pagliarini, Roberto Galeotti, Giuliano Lombardo, Piero Mottola, Giovanni Di Stefano, Cesare Pietroiusti, Claudio Greco, Carlo Santoro.