Light 2011 – Real science and tv fictions


Il Planetario e Museo Astronomico ospita oggi il “Light 2011 – Real science and tv fictions”, l’evento gratuito organizzato in collaborazione con il CNR in occasione della “Notte Europea dei Ricercatori”, che si svolge presentando al pubblico il meglio della ricerca italiana.
Il tema di Light ’11 è “La Scienza e le Fiction Tv”, proprio per mostrare come la scienza sia vicina alla gente ed entri in tutte le situazioni della nostra quotidianità. Negli ampi spazi del Museo Astronomico e del Museo della Civiltà Romana, oltre che sul piazzale esterno sono allestiti numerosi stand e installazioni che permetteranno a tutti di conoscere di persona i ricercatori italiani in diversi ambiti della scienza, e di scoprire e toccare con mano le loro invenzioni.
Il Planetario offre, come di consueto, una programmazione di spettacoli calibrata proprio sul tema dell’evento, ovvero il rapporto fra fiction e scienza, con spettacoli gratuiti a tutte le ore. QUI si può consultare il programma completo.
La Notte dei Ricercatori, grande evento su scala europea che coinvolge 290 città in 33 Paesi di tutto il continente, sembra l’occasione giusta per riflettere su un dato pubblicato di recente sulla rivista internazionale Research Policy, riguardo alla produzione della ricerca (scientifica e umanistica) del nostro Paese: per la prima volta da 30 anni, il numero di pubblicazioni dei ricercatori italiani è diminuito rispetto all’anno precedente, e di ben 12000 unità, riportandoci indietro al livello di 5 anni fa. Se nel 2008 gli articoli di ricerca pubblicati erano stati 52496, nel 2009 (ultimo dato disponibile) sono scesi a poco più di 40mila: -23%, un vero crollo verticale. Partecipare alla Notte dei Ricercatori sarà soprattutto un importante segno di attenzione a quello che è la situazione attuale nel mondo della ricerca Italiana.