M’AMMALIA. La Settimana dei Mammiferi


Dopo il successo dei primi anni, giunge alla sua terza edizione M’AMMALIA. LA SETTIMANA DEI MAMMIFERI, evento promosso dall’Associazione Teriologica Italiana (A.T.It.) e dell’Associazione Nazionale dei Musei Scientifici, Orti Botanici, Giardini Zoologici ed Acquari (A.N.M.S.). Una manifestazione importante, che dal 31 ottobre al 6 novembre vede un susseguirsi di mostre, conferenze, proiezioni e speciali visite guidate al fine di far conoscere la biologia e le problematiche di conservazione dei Mammiferi, nonché il ruolo delle collezioni museali, dei parchi e delle aree protette nell’ambito della divulgazione e della ricerca in questo settore.
Non poteva mancare tra le sedi di eccellenza, il Museo Civico di Zoologia di Roma Capitale, affermato centro di cultura scientifica dedito alla conoscenza e alla conservazione della biodiversità animale.  Per giovedì 3 e venerdì 4 novembre sono previsti due speciali incontri dedicati alla fauna italiana e africana, che mirano a sensibilizzare il pubblico su due aspetti molto importanti al giorno d’oggi: la conoscenza e la preservazione delle specie a rischio.

Questo il programma:
Giovedì 3 novembre, ore 17:30 – Tavola Rotonda: Mammiferi “made in Italy”: passato, presente e futuro della mammalofauna italiana.
Alcuni fra i maggiori studiosi dei Mammiferi italiani racconteranno le origini, le caratteristiche biologiche, genetiche e comportamentali  delle specie che oggi vivono nel nostro Paese  e dibatteranno sulle problematiche di conservazione e sulle reali possibilità di sopravvivenza di Orsi, Lupi, Lontre, Camosci, ma anche di Topi, Talpe, Mustioli e tante altre specie, forse poco carismatiche, ma altrettanto importanti per l’equilibrio degli ecosistemi.

Moderatore : Francesco Petretti (Università di Camerino)
Partecipanti: Giovanni Amori – Istituto per lo Studio degli Ecosistemi – CNR, Riccardo Castiglia – Università “La Sapienza “ di Roma, Paolo Ciucci – Università “La Sapienza “ di Roma, Anna Loy – Università del  Molise, Gloria Svampa – Museo Civico di Zoologia di Roma.
Al termine della Tavola Rotonda verrà presentato il libro di Antonio Canu e Iole Rosa: “Il fiume e la lontra” (edizione Darwin).

Venerdì 4 novembre, ore 18:00 – Conferenza: Il Leone africano: indagini in corso e strategie di conservazione
Francesco Maria Angelici – Research Permanent Center, Mole National Park, Ghana
Una volta ampiamente diffuso in Africa, oggi il Leone è in rapida e preoccupante diminuzione. Proprio in questo momento, in cui la sopravvivenza di questo  magnifico  predatore è a rischio a causa della pressione umana, i ricercatori scoprono che di leoni del continente africano non ne esiste uno solo, ma varie sottospecie, ben caratterizzate dal punto di vista genetico ed ecologico. Il leone dell’Africa occidentale e quello dell’Africa orientale e meridionale hanno assai poco in comune, scoperta che impone, come ci racconterà Francesco Maria Angelici, zoologo esperto di fauna africana, un radicale cambiamento nelle strategie di conservazione di questi affascinanti animali.