Domenica mattina al Museo Bilotti “Rotte Distratte”


“Note colorate tra Oriente e Occidente” è una nuova proposta culturale e d’intrattenimento, un suggerimento per trascorrere la domenica mattina in modo rilassante e stimolante in alcuni degli spazi più affascinanti di Villa Borghese.
Si può iniziare con la visita alla mostra fotografica “Milton Gendel: una vita surreale. Opere e fotografie tra Roma, New York e Shanghai”, ritrovando le fascinazioni nel concerto di musica dal vivo nelle sale del Museo Carlo Bilotti. Si potranno poi condividere le sensazioni stimolate dalle foto e dalla musica durante un aperitivo alla Casina del Lago.


Protagonisti del concerto di domenica 27 novembre 2011 alle ore 12.00 è il pianista e compositore lucano Rocco De Rosa in trio con Pasquale Laino ai fiati e Antonio Franciosa alle percussioni.
Con le sue “Rotte Distratte” Rocco De Rosa ripercorre le tappe salienti della sua ricerca musicale, una ricerca dove ad un approccio “filologico” si preferisce un difficile lavoro di “scavo” all’interno di una sorta di “memoria sonora collettiva”, indissolubilmente legata al sud dell’Italia ,alla sua cultura e alle sue tradizioni
“De Rosa tende a creare un linguaggio di sintesi dove gli elementi primari sono talmente stemperati nel risultato finale da essere talvolta irriconoscibili, ma nonostante questo presenti sempre come linfa vitale, dna di questa musica che sa di essere allo stesso tempo attuale e antichissima, come se egli creasse al giorno d’oggi la propria tradizione popolare”.
(Carlo Boccadoro “Lunario della musica” Einaudi, 2007, p355)
Partendo dai brani dei suoi ultimi cd “Rotte Distratte” e “Trammari” il concerto si sviluppa attraverso frequenti fughe improvvisative che, grazie anche alla lunga collaborazione tra i tre musicisti, sfociano in momenti musicali intensi ed inaspettati.