“Rivivere” il rogo di Giordano Bruno


Schermata dell'applicazione

Forse con maggior timore pronunciate contro di me la sentenza, di quanto ne provi io nel riceverla. Giordano Bruno accolse così la sentenza di morte emessa dai giudici del Sant’Officio per le sue convinzioni giudicate eretiche. Sentenza che fu portata a compimento il 17 febbraio del 1600. Esattamente 412 anni fa.

E oggi, in occasione di questa ricorrenza, scopriamo in anteprima uno dei 100 preziosissimi documenti che saranno esposti nella mostra Lux in arcana. L’Archivio Segreto Vaticano si rivela: il Sommario del processo a GIORDANO BRUNO. Questo sommario è tutto ciò che resta di un processo che ha segnato la storia del pensiero perché i veri e propri atti del processo sono andati perduti, forse distrutti con gli altri processi del Sant’Uffizio, prima che gli archivi romani – trasferiti a Parigi per ordine di Napoleone – venissero restituiti alla Santa Sede.

Ma le anticipazioni non finiscono qui. Con l’apertura della alla mostra sarà anche possibile rivivere la terribile emozione di quel rogo in Campo de’ Fiori grazie aduna sofisticata app per tablet o smartphone. Dopo averla scaricata basterà inquadrare la statua di Campo de’ Fiori o il documento esposto in mostra per vedere nello schermo accendersi il rogo. Sarà anche possibile aprire i documenti collegati al processo del filosofo, rivivere con video ulteriori approfondimenti sulla vita e le idee del frate domenicano.

Sarà possibile ammirare il Sommario del processo insieme agli altri documenti esposti in mostra a partire dalle ore 17.30 di mercoledì 29 febbraio 2012, una giornata speciale che vedrà un’apertura straordinaria dei Musei Capitolini fino alle ore 21.30. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 9 settembre 2012.

Lux in arcana sarà un evento storico senza precedenti. Per la prima volta, porterà fuori dai confini della Città del Vaticano codici e pergamene, filze, registri e manoscritti, che vanno dall’VIII al  XX secolo d.C., scelti fra i tesori che l’Archivio Segreto Vaticano da secoli conserva e protegge.

Lux in arcana. L’Archivio Segreto Vaticano, ideata in occasione del IV Centenario dalla fondazione dell’Archivio Segreto Vaticano in collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico-Sovraintendenza ai Beni Culturali e Zètema Progetto Cultura, è a cura di Alessandra Gonzato, Marco Maiorino, Pier Paolo Piergentili e Gianni Venditti.

Per saperne di più: www.luxinarcana.org