L’8 marzo dei Musei in Comune


In occasione della Giornata Internazionale delle Donne, sui social network dei Musei in Comune abbiamo festeggiato l’otto marzo a modo nostro, raccontando l’arte e le storie di cinque artiste presenti nelle collezioni o in mostre nei nostri musei. Ne abbiamo scelte 5 anche per rispondere all’appello di  su Twitter.

Ve le riproponiamo qui, tutte insieme, per augurare a tutte (e tutti) Buona Festa della Donna in arte!

I vestiti su tavola di Marisa Busanel sono pezzi strappati di camicie e canottiere, abiti da donna e vestitini di bambina che sembrano scampati ad un naufragio, inchiodati su materiali poverissimi, presenze familiari che riappaiono come manifesti di sofferenza.

Una giovane donna, un autoritratto dell’artista, inquadrata frontalmente dietro l’anta di una porta-finestra a vetri, dal telaio rosa arancio. È opera della comasca Caterina (Katy) Castellucci (1905-1985) che ha vissuto la sua esperienza formativa presso la Scuola Libera del Nudo contemporaneamente a Raphaël, Mafai e Scipione e ha condiviso con loro importanti momenti espositivi nella capitale.

Inglese di origini polacche, nata a Beirut, vissuta a Londra, romana di adozione, ha esposto in Europa e America. Le opere di Marta Czok, artista dalle “mille origini”, sono racconti racchiusi in un quadro.

Di famiglia lettone, Antonietta Raphaël approfondisce la sua vasta conoscenza artistica muovendosi in diversi territori culturali, dalla letteratura alla musica, tra Londra, Parigi e infine Roma dove in sodalizio con Mario Mafai e Scipione si afferma nella pittura e scultura. il bronzo raffigura la testa di una bambina, la figlia dell’artista.

Una creatività inesauribile dove trova spazio l’uso dei materiali più diversi: dall’acrilico alla plastica, dalla carta al metallo: da opere di grandi dimensioni a progetti “da camera”, il linguaggio di Marisa Merz è sempre estremamente vitale e lungimirante.

ragazza alla finestra - katy castellucci OK

Ragazza alla finestra di Katy Castellucci, nell’Archivio della Scuola Romana presso il Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia.

marisa busanel, bersaglio verde, 1965

Bersaglio verde di Marisa Busanel, in mostra al Museo Carlo Bilotti  per Fragili Eroi. Storia di una collezione, fino al 10 aprile 2016.

marta czok, virgin faces

Virgin Faces di Marta Czok in mostra al Museo Carlo Bilotti fino al 24 aprile 2016 per Mother Rome.

miriam che dorme . raphael OK

Senza titolo di Marisa Merz (Courtesy MADRE Napoli) in mostra al MACRO – Museo d’arte contemporanea di Roma (via Nizza) fino al 12 giugno 2016 per Marisa e Mario Merz.

Marisa Merz, Senza titolo, 1984, tecnica mista su carta, Courtesy MADRE Napoli_ok

Marisa Merz, Senza titolo, 1984, tecnica mista su carta, Courtesy MADRE Napoli