Regina sprint


Henri Le Lieure de L’Aubepin (1831-1914) Ritratto della regina Margherita di Savoia Fotografia 1895 c. gelatina bromuro d’argento mm 130x180

Henri Le Lieure de L’Aubepin (1831-1914), Ritratto della regina Margherita di Savoia, Fotografia, 1895 c.

Osservandone l’aspetto in una fotografia di fine Ottocento, al Museo di Roma in Palazzo Braschi, non si immaginerebbe la regina Margherita di Savoia nei panni di convinta sostenitrice e appassionata utilizzatrice del mezzo di locomozione del futuro, le automobili.

L’immagine mostra la sovrana ornata da splendidi gioielli, tra cui il diadema di perle e brillanti dono del re Umberto I per i quindici anni di matrimonio. È difficile immaginare tale sfarzo sfrecciare sulla “Palombella” o lo “Sparviero”, alcune delle auto del super garage della Regina, fornito di vetture per ogni occasione tra cui i temerari viaggi turistici sulle malandate strade dell’epoca.

La prima regina d’Italia possedeva automobili per città e altre per campagna, tutte con soprannomi di volatili tra cui il “cigno”, un omnibus con camera da letto e bagno antenato degli attuali camper.