De (Au)gustibus


Sapete perché si festeggia il Ferragosto? Il termine deriva dal latino “Feriae Augusti“, ovvero la festività istituita dall’imperatore Augusto nel 18 a.C. durante la quale i romani si astenevano dai raccolti.
Con il #6GradiMiC di agosto i Musei in Comune Roma hanno dedicato la settimana di Ferragosto proprio ad Augusto e alle sue molteplici sfaccettature.

Potere virtuale

moneta_aureo_di_augusto_testa_di_augusto_e_capricorno

Moneta (aureo con testa di Augusto e capricorno) di Augusto, nella Medagliere dei Musei Capitolini

 

Da qui si parte per i #6GradiMic alla scoperta dei mille volti di Augusto. Il capricorno, animale mitico dalla natura di terra e di acqua, è uno dei simboli del primo imperatore, Augusto, segno di potere sulle terre dell’Impero acquisite e da conquistare.

Primo grado: il Potere reale…

2

Sequenza della processione del lato meridionale dell’Ara Pacis, lastre con Augusto e i flamines.

Uno dei migliori ritratti della famiglia di Augusto è visibile sui fregi dell’Ara Pacis Augustae. Tra le figure in processione sfila lo stesso imperatore, coronato d’alloro.

Secondo grado: il Potere assoluto…

3

Ritratto di Augusto della collezione della Centrale Montemartini

Dal 27 al 2 a.C. Augusto accresce il suo potere e, dopo il comando supremo sulle province, acquista il potere tribunizio a vita, la carica di pontifex maximus fino a divenire il pater patriae.

Terzo grado: Lo spettacolo del potere…

4

Il Viaggio nei Fori vi aspetta tutte le sere per farvi scoprire, accompagnati dalla voce di Piero Angela, la storia di Roma antica con l’uso di tecnologie all’avanguardia.

La gigantesca statua dell’Imperatore, alta 12 metri, dominava l’area accanto al tempio di Augusto. Con lui Roma diventa la grande metropoli dell’antichità: capitale dell’economia, del diritto, del potere e del divertimento.

Quarto grado: il Potere dei piccoli…

5

Rilievo con Enea che sacrifica ai Penati (particolare con il tempio dei Penati) nel Museo dell’Ara Pacis

La riorganizzazione urbanistica di Roma, voluta da Augusto nel 7 a.C., interessa anche il culto semplice dei lares compitales, i protettori dei crocicchi.

Quinto grado: il Passaggio di potere…

6

Cammeo in sardonica del I secolo d.c. che ritrae l’imperatrice Livia velata nella collezione dei Musei Capitolini

Agrippa Postumo, ultimo nipote diretto di Augusto, figlio di Giulia, è adottato dall’imperatore. Esiliato a Pianosa, muore nel 14 d.C. nello stesso anno della scomparsa del nonno. La successione è di Tiberio, figlio della potente Livia.

Sesto e ultimo grado: il Potere sacro…

7

Testa di Giove Ammone conservato nei Mercati di Traiano – Musei de Fori Imperiali.

Negli scudi (clipei) sull’attico dei portici del Foro di Augusto compariva l’immagine di Giove Ammone, massima divinità egiziana con testa di ariete, identificata con Giove. Alludeva alla pacificazione del mondo per opera di Augusto con l’avvento di una nuova età dell’oro.